venerdì 23 febbraio 2018

Le Avventure del Grognardo: MA2 - Il Morso del Ragno d'Oro

Come molti post accennati e mai pubblicati (per ora!) su questo blog, anche questo, data la lunga gestazione, è stato modificato, rivisto e infine riscritto da capo. Il motivo risiede in un carteggio che intrattengo privatamente col vulcanico Mauro Ferrarini che pare avere ritrovato di recente l’amore adolescenziale per D&D. Sarà un periodo della vita forse più rilassato, sarà che questa quinta edizione strizza l’occhio alla vecchia scatola rossa (in maniera furbesca, perché in realtà il gioco è molto più articolato mano a mano che si sale di livello), ma molti “old babbions” sono tornati sui loro passi, volendosi abbeverare a quella fonte dell’eterna giovinezza che è l’avventura.
 
Maurino è un buon diavolo come non se ne vedevano dai tempi del Fiend Folio, motivo per il quale architetta, scrive, sobilla e trasferisce su carta le sue macchinazioni. Dovrei arrossire di vergona mentre confesso di avere tra le mani la “MA2 – Il Morso del Ragno d’Oro” da Settembre 2017 e di non averla ancora messa a disposizione del pubblico dell’Orto, ma sinceramente speravo in qualcosa di meglio per questa scrittura della mia taverna per quattro ubriaconi. Già perché, ne parlerò più sotto, è un’avventurina dannatamente ben congegnata.

 
Volitivo servitore di Mauro, ho quindi provato a scrivere alla redazione di “Io Gioco” proponendogli una collaborazione (a gratis!). Ho inviato mail una, due, tre volte senza, come probabilmente i giovani ai disoccupati di oggi capita di esperire quotidianamente, nemmeno il conforto di un messaggio automatico come replica. Anche se faccio la figura dell’acido, voglio scriverlo perché comunque il mondo del gioco è piccolo, e tutti passano prima o poi per Lucca o Play. Quindi mi toccherà di andare a far notare alla redazione che un pizzico di educazione non guasterebbe. Ci vediamo ad Aprile signori miei!
 
Fatto un primo clamoroso buco nell’acqua, ho pensato di usare come canale la DM Guild, mi sono scaricato i formati ufficiali dei Maghi della Costa, e ho lavorato all’impaginazione, tuttavia anche in questo caso c’era qualche limitazione a frenarci. Ogni avventura inserita su DM Guild deve, infatti, obbligatoriamente avere come ambientazione di riferimento i Reami Dimenticati o Ravenloft.
Maurino invece, che è duro e puro come il Pagadebit di Romagna, è già molto che non scriva su vello di pecora, e quindi pretende vedere il suo modulo ambientato nel Principato del Glantri. Abbiamo parlato per qualche tempo di ricollocare l’avventura a Marsember, nel Cormyr, che assomiglia ad una piccola Venezia con i suoi canali e calle (probabilmente sarà l’espediente che userò io, quando giocherò lo scenario con i miei amici).
Poi ricevo una mail di qualche giorno fa del Mauro Furioso… “Sai che c’è? Ce ne freghiamo e pubblichiamo sull’Orto!”, da buon garibaldino ho risposto “Obbedisco!”.
 
MA2 - Il Morso del Ragno d’Oro

Non posso e non voglio concedere anticipazioni, ciò che posso fare è condividere con voi le sensazioni che ho avuto leggendo la MA2. Questa breve avventura (3/5 sessioni a parer mio, a seconda della capacità del gruppo di investigare e dalla volontà di sfruttare le molteplici opportunità di interpretazione dei personaggi), ideata per personaggi di basso livello, profuma come i grandi classici di D&D che venivano stampati a cavallo tra gli anni ’80 e ’90 dalla Editrice Giochi; vi sentirete come quel viandante fermo ad un crocevia nella quale si congiungono le strade che portano a Kata Kumbas, Dungeons&Dragons (edizione Mentzer) e Holmes&Co.
 
I personaggi giungono alla Città di Glantri con uno stratagemma, già intenzionati ad indagare sull’origine di un documento del quale sono finiti in possesso, ma finiranno in un intreccio di interessi dove spada e amore si mischiano, lacerando i cuori delle comparse (leggi PNG) e rendendo piuttosto arbitrario capire con chi schierarsi.
Come si diceva una volta è complicato scrivere un modulo di basso livello che risulti interessante, ma comincio a comprendere la penna di Mauro e devo dire che ha nelle sue corde la capacità di costruzione di una storia mai banale, di un palcoscenico solido dove bizzarri personaggi si alternano, rendendo le sue trame a tratti picaresche. Si torna allora alle origini, dove i giocatori non interpretano eroi in cerca di grandi avventure, ma si muovono in una trama di eventi complessi, costretti ad affrontare le miserie proprie altrui, rischiando di perdersi nei complessi grigi dell’animo umano.
 
Grazie ancora una volta Mauro, e in culo alla balena!
 
Condivideremo, tramite Drive, l’avventura a chiunque ci fornisca il suo indirizzo email in questo post (lasciate la mail come commento).

21 commenti:

  1. Grandi! In effetti le avventure per livelli bassi sono un punto carente nella storia di D&D Classico e anche di Advanced, pur con qualche eccezione eccellente.
    Vista l'ambientazione, sarebbe più adatta ad alcuni amici miei che non a me, proverò a sottoporre la cosa anche a loro se mi ricordo.
    A questo punto mi piacerebbe vedere la scheda del mostro del "Pagadebit".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luca,

      hai colto, come tuo solito, il punto. Mi raccomando allora, avvisa i tuoi amici così facciamo circolare.

      Il Pagadebit sarebbe un vino bianco, ma quella di trasformarlo in un mostro mi pare un'ottima idea: lo spezza-pollici di Romagna :DD

      Elimina
    2. che delusione, il Pagadebit, speravo fosse un folletto modenese :(

      Elimina
  2. Grazie Mattia per le bellissime parole di apprezzamento! Sono davvero contento che l'avventura sia stata pubblicata qui nell'Orto e spero che chi avrà voglia di provarla riceva la stessa soddisfazione che ho avuto io nello scriverla (... in questo momento il mio gruppo sta terminando la B10 e ha già in mano il documento che da inizio alla vicenda de "Il Morso del Ragno d'Oro).
    Volevo anche dire un enorme GRAZIE a Mattia per avere preso a cuore quest'opera e avere battuto tutte le strade per dare valore all'avventura dal contatto con la rivista Io Gioco alla DM Guild ... alla fine per come la vedo io, l'ospitalità che mi dai nel tuo Orto è per me un onore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il progetto della DM Guild non l'ho ancora accantonato, ma era ora che questo lavoro vedesse la luce.
      Sei tu ad onorarmi, buon Mauro!

      Elimina
  3. come non seguire e non richiedere l'avventura..... forza!!!! :) :) Sono molto curioso di leggerla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Shadar,

      ne metterei a disposizione più spesso di avventure, se fossi sicuro di ricevere un tuo commento. Sempre bello risentirti!

      Elimina
  4. dimenticavo la mail...... :)
    giancio.s@gmail.com

    RispondiElimina
  5. Poteva LoShAmAnO esimersi dal leggere una nuova storia? Certo che no! Ecco l'indirizzo del mio antro digitale: arkan(punto)shamano(chiocciola)gmail(punto)com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ShAmAnO,

      bello vederti nuovamente su questi lidi, spero vada tutto bene! Ovviamente ti ho condiviso l'avventura.

      Buona Domenica!

      Elimina
  6. thefather.kiki@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Anonimo,

      ti ho condiviso l'avventura, spero di risentirti con un commento sullo scritto.

      A presto!

      Elimina
  7. Ciao... dopo il misero fallimento di una campagna a lungo studiata sto cercando nuove idee e spunti... mi piacerebbe leggere la tua avventura.
    La mia mail è mc.past@libero.it
    Grazie !
    Marco (ps... non ho capito il commenta come :)) ...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco,

      benvenuto!
      Ti ho appena condiviso sia la MA1 che la MA2.

      Faccia sapere come è andata o se hai problemi all'accesso.

      Buon gioco, sperando che il tuo prossimo gruppo poss apprezzare.

      Elimina
  8. Seguo volentieri anche questa!!! Poi l'ambientazione di Glantri ha sempre il suo fascino...
    fillorom@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio,

      ti condivido subito.

      A presto!
      Mattia.

      Elimina
  9. Ciao, mi piacerebbe leggerle anche a me se possibile.
    la mail è kvass1541@hotmail.it
    sperando di riuscire a masterarle presto anche! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ramayana,

      benvenuto. Ti condivido l'avventura.

      Alla prossima,
      Mattia.

      Elimina
  10. Ciao, complimenti per il blog veramente interessante, sarei molto curioso di poter leggere questo modulo così come l'MA1, potrei avere il link per scaricare l'avventura?
    Il mio indirizzo di posta è: mpost /at/ europe /punto/ com
    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      grazie per essere passato e avere lasciato una testimonianza.

      Dovresti aver ricevuto il link all'avventura.

      A presto,
      Mattia.

      Elimina